sabato, ottobre 23

L’Italia riconosce la Lingua dei Segni e la LIS tattile

0

UN MOMENTO STORICO!

L’Italia riconosce la Lingua dei Segni e la LIS Tattile:
le Pubbliche Amministrazioni prevedono di dotarsi in tempi brevi di personale specializzato

Camera e Senato hanno appena approvato la conversione in legge del cosiddetto Decreto Sostegni, che all’Articolo 34-ter. “riconosce, promuove e tutela la lingua dei segni italiana (LIS) e la lingua dei segni italiana tattile (LIST)“.

L’articolo con le “Misure per il riconoscimento della lingua dei segni italiana e l’inclusione delle persone con disabilità uditiva” riconosce, inoltre, le figure dell’interprete LIS e dell’interprete LIST quali professionisti specializzati nella traduzione e interpretazione rispettivamente della LIS e della LIST.

Nel testo si legge anche che “per favorire l’accessibilità dei propri servizi, le pubbliche amministrazioni promuovono la diffusione dei servizi di interpretariato in LIS e in LIST, la sottotitolazione e ogni altra modalità idonea a favorire la comprensione della lingua verbale nonché iniziative di formazione del personale“.

L’Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare da più di un decennio si occupa di formare professionisti esperti in quelle che sono – a tutti gli effetti – due vere e proprie lingue.

Oggi, tutti gli studenti che si sono formati con i Corsi e Master INPEF sono già pronti per essere assunti presso le Pubbliche Amministrazioni e presso ogni Ente privato che deciderà di dotarsi si tale figura ad oggi indispensabile.

Per diventare un esperto in LIS e LIS Tattile e accedere alle molteplici opportunità professionali che si schiudono oggi, o semplicemente per comunicare in maniera inclusiva:

clicca qui per il Corso della Lingua dei Segni Italiana (L.I.S.)
clicca qui per il Corso Professionale in LIS
clicca qui per il Corso Professionale in LIS Tattile
clicca qui per il Master in Minorazioni Sensoriali e nuove lingue (LIS – LIST e Braille)
clicca qui per il Master in psicomotricità e Minorazioni Sensoriali

Ufficio Pubbliche Relazioni I.N.PE.F.

 

 

FacebookTwitterGoogle+LinkedInEmailCondividi
Share.

About Author